Come fare per acquistare prato in rotolo e trasportarlo a casa

Bene, fino adesso abbiamo analizzato alcuni aspetti preliminari importanti che servono a orientarsi meglio nel mondo del prato.

Ora vediamo l’aspetto dell’acquisto vero e proprio, cioè come farlo e cosa stare attenti, per evitare di buttare al vento soldi e tempo.

Ricordo ancora una volta, che il prato è VIVO, mangia, beve e respira, dunque tutto va pianificato prima per bene. Nelle prossime sessioni, spiegheremo come preparare le cose a casa affinché tutto sia perfetto e sotto controllo, prima di effettuare la posa.

Occhi aperti, perché in realtà non esiste una forma concreta di garanzia per l’acquisto del prato pronto, vige la consuetudine del visto e piaciuto. Un conto è garantire un prodotto acquistato in azienda, rispetto lo stesso prodotto, trasportato fino a casa e poi posato magari dopo due giorni. Troppe variabili impossibili da controllare nel post –vendita della zolla da parte del produttore. Non è sua responsabilità per quello che succede al prato al di fuori del cancello della sua azienda.

 

Allora cosa fare?

 

Vediamo le strade percorribili per l’acquisto del tappeto in rotolo:

Dal Produttore al consumatore: non è troppo percorribile il Km zero per il mercato del prato pronto, salvo se avete pianificato minuziosamente il post –acquisto con pazienza e tempo a disposizione.

Il produttore di prato è un operatore agricolo che lavora su grandi superfici ed è attrezzato per i professionisti, cercare di comprare pochi metri quadri (al di sotto del bancale da 50 mq, meglio evitare) da loro è molto difficile per una serie di ragioni, non per mancanza di rispetto per il piccolo acquisto, ma per delle ragionevoli motivazioni.

Innanzitutto il suo cliente principale è il vostro giardiniere ed è giusto essere rispettosi di colui che tutte le settimane acquista merce con regolarità e con programmazione, nei migliori dei casi e con gentilezza vi consiglia un buon giardiniere dove rivolgervi. Se voi insistete, cercherà allora di scoraggiarvi e togliendosi responsabilità della merce una volta uscita dall’azienda.

Un metro quadro di zolla può pesare 20 Kg, dunque con un utilitaria si può solo portare via da 9 ai 12 mq alla volta e questo infastidisce il produttore che per Lui l’unità di misura minima è il bancale da 50 mq caricato con il muletto sopra un comodo pianale di un cassonato. Un altro aspetto che dovete tenere conto che il produttore, che non sempre è un esperto giardiniere in grado di darvi consigli utili per giardini di piccole dimensioni, in genere sa fare prato su grandi superfici in pieno sole , cioè standardizza il più possibile per sfruttare economie di scala. Le condizioni in un giardino sono esattamente opposte. Le problematiche di gestione in giardini da 50-300 mq sono diverse per far crescere parto rispetto ad appezzamenti da 10 ha. Se li chiamate per dei consigli vi rispondono malvolentieri e pochi sono quei produttori di prato a rotolo strutturati con un tecnico-agronomo esperto di giardineria e un servizio per accompagnare i privati nel post-vendita è praticamente introvabile.

E-commerce: da qualche anno sono nati alcuni siti di acquisto di prato a rotoli on-line. Molti di Voi sono diffidenti ad acquistare qualsiasi cosa su internet e non fa eccezione i prato. Il prato è una cosa viva ed è molto delicato, un po’ come comprare dello yogurt su internet, vi fidereste? Infatti ritengo che questi siti vengano massicciamente visitati per capire come si fa e confrontare i prezzi con il proprio giardiniere o qualsiasi offerta ricevuta, per capire se i prezzi sono ritenuti congrui. Devo aggiungere, che a volte la rintracciabilità del prodotto non è possibile e può succedere che un prato ordinato Chieti, magari viene raccolto e poi consegnato a Brescia!!!

Chi vende prato su Internet non si limita a offrire il prodotto ad un raggio chilometrico ragionevole per garantire il prodotto, ma in molti casi, si accorda con produttori di più zone per offrire il servizio anche a grandi distanze. Il rischio è ricevere un prodotto non perfetto. Devo dire che se le cose vengono fatte di fretta senza iper organizzazione, è il modo peggiore per acquistare Prato di alta qualità, potrebbe essere conveniente per il prezzo e la comodità di ordinare con un “click” tramite un smartphone o un tablet comodamente da casa.

Garden Center/Agrarie/Distribuzione: in Italia, a differenza degli USA, non è possibile comprare prato a rotoli presso la Grande distribuzione specializzata, ma alcune agrarie o Garden service da qualche anno fanno un accordo con il produttore di zona, un po’ come viene per il fruttivendolo del paese, per avere il Radicchio fresco della zona, per fornire prato a rotoli sul punto vendita tramite raccolta di ordinazioni preventive. Questo servizio per il FAI DA TE è forse il migliore, perché avete prato raccolto da breve distanza poco stressato, e un garden e l’agraria è strutturata a differenza del produttore di prato, a servire e venire incontro alle esigenze del privato, in fatto di assistenza agronomica, consegna e soddisfazione del cliente, perché questi punti vendita vivono sul vostro Hobby del giardino e ci tengono a farlo al meglio. Se vi trattano male, non abbiate dubbi, mandateli a quel paese e cambiate subito ce ne sono altrettanti disposti a ricevervi a braccia aperte.

Giardiniere, è la via di acquisto tradizionale. Il giardiniere vi offre il prodotto e la posa con un prezzo unico. Da qualche anno, alcuni giardinieri, accompagnano il cliente dal produttore per comprare direttamente il prato, che cosi nell’occasione,  voi vi potete rendere conto della qualità e delle condizioni del prato prima dell’acquisto. Il giardiniere poi,  ha i mezzi di trasporti idonei per caricare il prato dal produttore per consegnarlo e scaricarlo nel vostro giardino. La spesa si divide in due parti, la prima dal prosuttore oer l’acquisto del prato in loco, e la seconda al giardiniere, del trasporto, scarico e posa.

In questo modo si mettono insieme un po’ tutti i migliori aspetti. La sommatoria dei due costi è più bassa del prezzo “chiavi in mano”, ma con il vantaggio di scegliere il prodotto presso il produttore, senza patemi per il trasporto e infine, la preparazione del fondo  e posa del prato fatta da un professionista.

Questa è la strada che vi consiglio, diciamo un mezzo FAI DA TE.

 

 

, , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

EM