Archive | Uncategorized

Credito d’imposta R&S – Una grande opportunità per fare ricerca-

A volte è difficile fare ricerca da parte delle aziende nei mercati. I costi sono molto  alti e se lo possono permettere sempre i soliti noti che poi di ricerca chissà,  se poi è così attendibile .

Non voglio fare morale, ma  vi segnalo questa possibilità concreta appena aggiornata da settembre 2017 sul sito web del Ministero dello sviluppo economico. Incentivo  importante per far ripartire le attività di ricerca e sviluppo da parte delle piccole e medie aziende, negli ultimi quindicianni impegnate a sopravvivere più che ad aggiornare e perfezionare beni strumentali e processi produttivi .

Ovvio che qualche sbattimento è necessario farlo,  ma la posta in palio è un credito d’imposta del 50%.

La riflessione che da qualche giorno “dancing in my brain” è che grazie a questa possibilità , anche una piccola azienda di un piccolo mercato può permettersi di valutare una qualsiasi cosa in modo tecnico scientifico per la propria attività, migliorando la propria consapevolezza nel fare un passo in avanti a ridurre incertezza e  casualità della propria azienda

fatevi un approfondimento credito d’imposta R&S 

Buona serata

Continue Reading

Clipping non fa danni se lasciato nel prato!!!

Il quesito di raccogliere o non raccogliere il residuo dei taglio del prato ha sempre diviso gli attori del mondo del tappeto erboso. La mia idea l’ho già espressa nell’articolo del mulch dello scorso anno.

Valido per il taglio mulching, non per gli scarichi laterali o posteriori senza cesto di raccolta

E’ innegabile che un ritorno della sostanza organica in grande quantità durante i tagli nei mesi della stagione vegetativa, apporti elementi nutritivi di nuovo lì,  dove il prato li ha prelevati.

Tutto questo, senza influenzare l’effetto estetico funzionale di un prato residenziale.  Gridiamolo  ai 4 venti!!! Dove non è necessario,  perchè raccogliere?

Continue Reading →

Continue Reading

Bioremediation – Soluzione per rimuovere i danni da olio idraulico su tappeti erbosi

Non è un danno così diffuso eccetto per i greens nei campio dei Golf. Ricordo bene quanto fosse importante montare il Turf guard sulle triple TORO da Green come alert in caso di perdite d’olio nel momento del taglio . Fino ad oggi la soluzione era rimuovere fisicamente le aree interessate e cambiare completamente il tappeto erboso con nuovo rimpianto previa bonifica del terreno sottostante.

Per chi fosse interessato leggete qua!!

 Oil Blitz,

Continue Reading

Mulching!!! Ma quanto fa bene al prato!!!!

piatto-mulch

L’apparato di taglio mulching deve mantenere l’erba tagliata in sospensione più tempo possibile

E’ a tutti gli effetti una tecnica di taglio del prato ancora non sempre compresa da addetti ai lavori e non.

La confusione è generata dalla definizione di  “taglio senza raccolta”. In realtà  la tipologia del taglio mulching non ha niente a che vedere con il taglio tradizionale con raccolta. Cambiano le lame, le forme dei piatti, i consumi, l’operatività e la gestione del tappeto erboso.  Insomma tutta un altra storia.

piatto-tondo-mulching

Un piatto mulching deve far scorrere l’aria prodotta dalla lama in rotazione dall’alto verso ilbasso in modo che l’erba venga tritata più volte

Come si vede dalla figura sopra, il piatto  deve essere alto abbastanza
per formare  un “canale di taglio” affinchè l’erba tagliata, grazie alla sua forma arrotondata, il vortice d’aria prodotto dalla lama in rotazione,  riporti i frammenti di erba di nuovo contro la stessa lama in modo che  l’erba venga sminuzzata  più volte. In questo modo, il residuo del taglio si riduce ai minime termini fino a ridursi a polvere senza lasciare traccia.

retrofit-lama

Lama mulching, si nota la piega ll’insù sul bordo esterno inferiore che crea il vortice Recycler

Anche la lama del piatto mulch non è uguale a quello di un piatto tradizionale, infatti nel suo bordo esterno inferiore ha una piega all’insù, in modo che durante la rotazione di taglio, le ali all’insù creano il vortice nel canale di taglio che attiva il ricircolo dell’erba all’interno del piatto ( il taglio Mulch è detto anche taglio Recycler per questo motivo).

Vi ricordo due cose veloci, il taglio mulching senza raccolta lascia l’erba molto sminuzzata e disidratata nel prato.

Non produce feltro.

Bisogna tagliare l’erba più frequentemente rispettando la regola del 30% dell’altezza,

fa risparmiare una concimazione azotata all’anno, grazie al rintegro della sostanza organica che ritorna al prato,

si risparmiano i costi di smaltimento

si risparmia tempo nel tagliare l’erba rispetto il taglio con raccolta (-60% del tempo)

Se avete un toaserba tradizionale con raccolta per trasformarlo in mulching dovete cambiare il piatto oppure il tosaerba.

Un prato verde perfetto non può che essere tagliato con un tosaerba con piatto mulching

 

 

Continue Reading

Il prato verde si mangia i gas serra e non solo

img_2098Nel corso della storia l’uomo ha modificato il pianeta Terra per le sue esigenze come mai nessuna era geologica precedente è stata in grado di fare.

Gli effetti di eruzioni vulcaniche, terremoti e tempesta di meteoriti che si sono susseguiti in qualche miliardo di anni è stato eguagliato in soli 200 anni dalle attività umane.

Vediamo come i benefici del prato erboso, ormai sempre più  componente irrinunciabile della nostra società, possano aiutarci a invertire la rotta e allontanarci dal punto di “non ritorno”.

La salvezza del nostro pianeta passa anche dal prato di casa!!!

 

Continue Reading →

Continue Reading

EM