Fabrizio Ingegnoli

Il Florovivaismo scorre nelle mie vene da generazioni.

Qualcuno tempo fa mi definí “l’agronomo dal verde blasone”.

Ma più che nei colorati fiori dei miei avi, il mio destino si compí nel cangiante verde dei prati.

Dall’aiuola condominiale, al parco cittadino, dal campetto dell’oratorio, agli Stadi di serie A, passando per i campi da golf. Li ho passati tutti in più di vent’anni di professione o forse sarebbe meglio dire di vocazione.

Perché ciò che sento che mi contraddistingue è proprio questo. La mia non è solo una professione e va oltre la passione. Negli anni è diventata una vera e propria vocazione: all’esperienza, alla conoscenza e alla continua ricerca e sperimentazione.

Questo blog, che mi regalo alla soglia dei 50 anni, è un punto di arrivo ma vuole essere anche e soprattutto un punto di partenza verso nuove prospettive e nuove frontiere.

Fabrizio Ingegnoli

28 Ottobre 2015

 

EM